Mostra Contaminazioni

Opere di Emanuele Gregolin allo Spazio Natta

 

Quando: dal 7 al 22 marzo
Dove: Spazio Natta
Orari: lunedì chiuso, da martedì a venerdì 16.00-19.00, sabato e domenica 10.00-19.00
Ingresso: libero                                                                                                                                                                                         inaugurazione sabato 7 marzo ore 18.00

L’esposizione, a cura di Sara Fontana e realizzata con il sostegno dell’Assessorato alla Cutura raccoglie il ciclo di opere pubblicato nel volume Faglie, curato da Sara Fontana e Aldo Gerbino (Di Felice Edizioni) e presentato nel corso della mostra Contaminazioni, allestita nel giugno 2014 nelle sale di Palazzo Partanna a Napoli.

Figura (Napoli), 2014, olio su tela, 100×70 cm

Le opere di Faglie sono state realizzate da Emanuele Gregolin nel 2014, in occasione della sua collaborazione con il poeta Roberto Gaudioso, autore delle liriche pubblicate. La mostra raccoglie circa venti opere dipinte da Gregolin tra il 2010 e il 2015. Una selezione di lavori su tela e su carta che si concentrano sui temi della figura, della città e del paesaggio, catturandone umori e visioni in una dimensione fluttuante fra occidente e oriente, fra genius loci e globalizzazione, fra interattività e consumo, fra memoria e cancellazione.

“[…] I due autori affondano penna e pennello nella memoria e nel mito, ma anche nelle contraddizioni eterne del pianeta, dando voce e carne ai volti, ai luoghi, alla natura martoriata e alle dissonanti abitudini di oggi. Per entrambi si tratta di esperienze in presa diretta: in Gaudioso è il passaggio dai nativi Campi Flegrei ai recenti soggiorni di studio in Tanzania, in Gregolin è l’inseguimento di una materia in perenne movimento, tra zone rarefatte e tenaci addensamenti, nella ferma combustione del colore. […]” (Sara Fontana).

Lagos, 2014, olio su tela, 120×100 cm

 

Per maggiori informazioni: 338.3185818