Mostra dei finalisti di Como Contemporary Contest

A S. Pietro in Atrio dal 18 ottobre al 9 novembre

 

dove: S. Pietro in Atrio, Via Odescalchi 3, Como
quando: dal 18 ottobre al 9 novembre 2014, inaugurazione venerdì 17 ottobre alle 18.00
orari: da martedì a domenica 14.00 – 18.00; chiuso lunedì
ingresso: libero

Dal 18 ottobre al 9 novembre 2014, S. Pietro in Atrio ospita la collettiva dei 20 finalisti della VI edizione di Co.Co.Co. Como Contemporary Contest.

Co.Co.Co. è il concorso ideato nel 2009 dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Como, con lo scopo di favorire i giovani artisti, promuovere il loro lavoro sulla scena contemporanea e portare a Como una panoramica della migliore arte emergente italiana.

Francesco Fossati, Sometimes I think about Pyongyang, stampa su vinile applicata a parete

Francesco Fossati, Sometimes I think about Pyongyang, stampa su vinile applicata a parete

L’esposizione, che propone un’opera per ogni artista, dà voce a una pluralità di linguaggi che vanno dalla pittura alla fotografia, dalla scultura alla video arte, dalla performance al libro d’artista, è un’opportunità concreta per far conoscere il lavoro di questi giovani talenti, che si affacciano sul palcoscenico della grande arte: Niccolò Angeli, Alessandra Bello, Fatima Bianchi, Martina Brugnara, Nicolò Bruno, Ivana Bukovac, Mattia Campo Dall’Orto, Hugo Cárdenas, Michele D’Agostino, Klodian Deda, Irene Dionisio, Elisabetta Falanga, Francesco Fossati, Roberta Garbagnati, Giambrone Silvia, Fabrizio Monsellato, Emmanuele Panzarini, Benedetta Pomini, Elena Tortia (VINCITORE), Milton Blas Verano.

Si tratta di opere a tema libero che, abbracciando tutte le declinazioni delle arti visive, rappresentano una sorta di lente d’ingrandimento sul contemporaneo, affrontando e reinterpretando temi d’attualità e di interesse collettivo o semplici soggetti in chiave ludica o estetica.

I 20 finalisti sono stati scelti da una giuria di professionisti, che ha vagliato 313 candidature, composta da Giacinto di Pietrantonio, Rachele Ferrario, Luigi Ratclif, Mimmo Totaro, Francesca Testoni.

L’esposizione vede anche la partecipazione straordinaria di Khaled Istaityia, giovane artista palestinese proveniente da Nablus, città gemellata con Como dal 1998.
L’artista, che presenta un olio su tela, è ospite della mostra nell’ambito dello Scambio artistico Como – Nablus – Netanya, una sezione speciale del concorso che ha visto la selezione di due artisti comaschi – Fatima Bianchi e Nicola Lorini – che avranno la possibilità di recarsi nelle due città mediorientali, esporre il loro lavoro ed entrare in contatto con le istituzioni culturali locali. Allo stesso modo, Como ospita ora l’artista palestinese Khaled Istaityia e nel 2015 ospiterà un artista israeliano da Netanya.

Benedetta Pomini, Kairos, 2013, scansione digitale da negativo a colori

Benedetta Pomini, Kairos, 2013, scansione digitale da negativo a colori

Dal 15 novembre al 7 dicembre, sempre a S. Pietro in Atrio, si terrà la mostra personale di Elena Tortia, vincitore di Co.Co.Co. 2014.
Per l’occasione verrà pubblicato un catalogo con le opere del vincitore e dei finalisti, con testi di Rachele Ferrario e interviste di Emma Gravagnuolo.

Como, ottobre 2014

Informazioni:
Assessorato alla Cultura, Comune di Como
Via Vittorio Emanuele 97 – 22100 COMO
Tel. +39 031 252. 352 – 057
cultura@comune.como.it