Mostra di Dolores Puthod “L’altra verità della realtà”

Fino al 28 aprile: 80 anni di vita per l’arte

 

Dove:  Spazio Ratti, Largo Spallino 1; Chiesa di S. Giacomo, Piazza Grimoldi; Spazio Cinama Gloria, Via Varesina 72
Quando: Spazio Ratti 29 marzo – 28, aprile inaugurazione 29 marzo ore 18; Chiesa di S. Giacomo 28 marzo – 28 aprile inaugurazione 28 marzo ore 18; Spazio cinema Gloria 28 marzo  – 28 aprile
Orari: Spazio Ratti tutti i giorni dalle 10 alle 19 compreso festivi; Chiesa di S. Giacomo feriali dalle 13 alle 19, festivi dalle 10.00 alle 19.00;   Spazio cinema gloria, gli orari seguono l’apertura del cinema
Ingresso: libero

Nei giorni 28 e 29 marzo inaugura  con il patrocinio e la collaborazione dell’Assessorato alla Cultura, la mostra antologica dell’artista e scenografa milanese Dolores Puthod, classe 1934. La mostra è dislocata in varie sedi cittadine: lo Spazio Ratti, La chiesa di S. Giacomo e il Cinema Gloria e sarà accompagnata da una serie di eventi collaterali.

La nostra città è uno dei luoghi di riferimento nella storia di Dolores Puthod: qui ha esposto in più occasioni e qui ha voluto tornare per festeggiare i suoi 80 anni.
03-san francescoIl lungo percorso di ricerca compiuto è ben illustrato dalla carrellata di opere che documentano lo sviluppo di una pittura, che si fonda sul segno tracciato con grande naturalezza per definire forme e spazi per poi esaltarsi nella poesia e nel canto del colore.
L’artista ha raccontato i suoi personaggi – quelli che escono dalle quinte e dalle invenzioni del teatro, ma anche quelli ripresi dalla realtà – con una adesione intima che la rende partecipe dei movimenti, delle azioni, ma anche delle malinconie o delle felicità che li animano. Singolare è quel narrare che si distende sul foglio senza bisogno di costruire prospettive o di individuare spazi perché bastano quei segni che suggeriscono le forme, più che definirle, per dare corpo ad una spazialità fatta di poco o di nulla eppure decisamente efficace e suggestiva. I colori hanno funzione accessoria anche quando sembrano prendere il sopravvento: eccoli comparire con guizzi improvvisi, qua e là, a guidare l’occhio e il pensiero di chi guarda o distendersi in calcolate e calibrate armonie su tutta la superficie. E in questo si riconosce bene il travaso delle esperienze dal mondo del teatro a quello della pittura, così come dentro tutto è leggibile il gusto e il piacere con cui l’artista vive ogni attimo della sua esistenza. Quando poi l’attenzione punta verso l’alto, “alla ricerca di Dio”, tutto si trasfigura mostrando come l’uomo abbia in sé la capacità di andare oltre…

Riuscire ad entrare nell’animo di un artista è un impresa assai ardua – scrive  Marialuisa Rudoni Angi, curatrice dell’eventol’intento di questa esposizione è quello di provare a raccontare una storia fatta di sensazioni, una lettura esterna che analizzi il mondo onirico, le fantasie, le emozioni anche terrene, affrontate dalla Puthod nei vari scorci della Sua vita. Sono periodi che rappresentano di dieci in dieci anni, la sua febbrile attività pittorica. Una sorta di metronomo che scandisca il tempo che ha segnato e tuttora segna la sua formazione e la sua eclettica produzione. Ogni fase del suo percorso ha stesure e colori che lo identificano, segni visibili dei vari cambiamenti nell’intero arco del suo im02-san francescomane lavoro. Così, Puthod, prescelta dagli studiosi Volponi, Levi, Spike e Pepper e molti altri, come ambasciatrice dell’arte italiana nel mondo, vi accompagnerà nel Suo viaggio attraverso il futuro,“all’altra verità della realtà”.

Questi i dettagli sulle mostre e gli eventi collaterali in città:

Chiesa di San. Giacomo piazza Grimoldi; esposizione Searching for God, alla ricerca di Dio, ( esposizione presentata durante il giubileo del 2000 in Vaticano alla presenza di S.S. Giovanni Paolo II e di innumerevoli autorità dell’interreligiosità mondiale)
Inaugurazione 28 Marzo ore 18 con performance di danza ( Roberta Arinci  danzatrice e coreografa danza  indiana e Laura Banfi danzatrice contemporanea  con il suo corpo di ballo) concerto di musica classica.
Orari di apertura: feriali dalle 13 alle 19, festivi dalle 10.00 alle 19.00

Spazio Ratti ( ex Chiesa di S. Francesco ) Largo Spallino 1; esposizione antologica: 80 anni di vita per l’arte , inaugurazione  29 Marzo ore 18 con performance di danza e musica alla presenza di importanti personalità del mondo del Teatro e della danza.
Orari di apertura: tutti i giorni dalle 10 alle 19 compreso festivi
Sono previsti alcuni open days  con il maestro Dolores Puthod   e le scuole durante il periodo espositivo.

Pinacoteca Civica di Como, via Diaz 84: 9 Aprile dalle 11.00 alle 17.00  convegno “lectio magistralis di Dolores Puthod sulla storia delle arti e del  teatro ; dibattiti performances e happenings con interventi di esponenti del mondo del teatro ( Ferruccio Soleri Arlecchino del Piccolo Teatro di Milano e importanti personalità della Danza del Teatro alla Scala, alternativamente Liliana Così, Valter Venditti ,Roberto Fascilla , Anna Prina e gli scenografi e addetti teatrali della Scala, Roberto Lucidi,  Chiodi, Notari, Cirillo)

Spazio Cinema Gloria, via Varesina 72; percorso bibliografico con esposizione di fotografie e litografie; gli orari seguono l’apertura del cinema.

17 Aprile ore 21.00  anteprima assoluta proiezione Film documentario “29.200 Puthod – L’altra verità della realtà”,  lungometraggio sulla vita e le opere del maestro Puthod.

In occasione della mostra è stato istituito un concorso di disegno riservato alle ragazze e ai ragazzi e alle classi  delle scuole primarie e secondarie di ogni ordine e grado. Il titolo del concorso è “Puthod  a Como, 80 anni di vita per l’arte, l’altra verità della realtà”;  lo scopo è promuovere la cultura e l’interesse dei bambini e dei ragazzi verso la pittura, al fine di sollecitare i giovanissimi, le famiglie e le scuole in un processo creativo di interpretazione, rielaborazione e riflessione.
Qui tutti i dettagli e le modalità di partecipazione: http://doloresputhod.it/pagina.php?cod=73

Tutte i dettagli della mostra http://doloresputhod.it/pagina.php?cod=1

 

Biografia:

Dolores Puthod nasce nel 1934 .
Nel 1951 entra in scenografia al Teatro alla Scala come aiuto di Nicola Benois e collabora con Picasso De Chirico e Savinio.
Nel 1956 si diploma alla Accademia di Belle Arti di Brera .
Nel 1978 per conto del Teatro alla Scala esegue 8 dipinti di grandi dimensioni
(4×3 metri) che compongono una mostra itinerante in tutto il mondo ottenendo premi e riconoscimenti da moltissimi teatri.
Nel 1979 il Vaticano le commissiona una tela ad olio di 4 metri per tre  (definita in seguito profetica) riguardante l’ecumenismo e che raffigura i capi di tutte le chiese più importanti del mondo riuniti attorno a Paolo VI.
Nel 1980 pubblica a favore dell’Unicef una famosa cartella litografica presentata in catalogo da Madre Teresa di Calcutta.
nel 1983 il primo ministro francese Pierre Mauroy la invita ad esporre all’Opera di Lille , all’Auditorim Ravel di Lione e in molte città francesi.
Nel 1984 realizza una grande raccolta di dipinti ispirati alla Commedia dell’Arte che, invitata dall’Ambasciatore Gardini,sarà esposta all’Ambasciata Italiana di Parigi e, invitata dal ministere de la culture de France al Conservatoire Superieure d’Art Dramatique e ad innumerevoli Maisons de la Culture in tutta la Francia.
Nello stesso anno crea uno spettacolo itinerante in tutto il mondo insieme a Ferrruccio Soleri l’arlecchino del Piccolo Teatro di Milano.

Dolores Puthod nel suo studio con Carla Fracci

Dolores Puthod nel suo studio con Carla Fracci

Nel 1985 e invitata ad esporre dall’istituto di cultura italiano di a Valparaiso (Chile) per il 450 esimo della città .
In seguito espone a Vina del mar e al Teatro Municipale di Santiago che acquisisce sue opere.
Nello stesso anno e nominata direttrice della commissione nazionale per il Centenario di Carracci nella stessa città.
Nel 1987 l’istituto Italiano di Cultura e la città di Algeri la invitano ad esporre al Teatro IBN Khalduon per il 25 esimo anniversario della repubblica algerina.
La televisione di stato realizza un documentario su un affresco da lei dipinto nell’ di Ghardaia.
La Maison de la culture di Bourges realizza sotto la regia del maestro una storia sulla Commedia dell’arte ispirata alle sue opere.
Nel 1988 realizza il manifesto ed espone contemporaneamente in varie sedi della città a Strasburgo in occasione delle “journees italiennes “.
Nel 1989 il governo francese le commissiona un grande dipinto (11 metri per 3) in occasione del Bicentenario della Rivoluzione Francese che verra presentato in anteprima al Castello sforzesco di Milano per essere poi esposto in varie città europee.
Nel 1997 e invitata d’onore e madrina insieme a Carla Fracci alla prima Biennale Internazionale dell’arte contemporanea di Firenze.
Realizza per conto del Vaticano opere in vetro fusione e litografie originali che vengono presentate e esposte durante il grande concerto di natale; in seguito alcuni esemplari sono acquisiti dal Museo Nazionale di belle arti di Malta, Muse
o civico di Rende, Museo civico di Taverna, Museo della Cattedrale di Mdina.
Nel 1998 esegue un affresco di oltre 150 metri quadrati Nella Sala Consiliare di Soveria Mannelli (Catanzaro) .
La Banca Commercio & Industria di Milano acquisisce svariate sue opere e la invita ad esporre nella sua sede.
Nel 1999 realizza un’enorme tela di 60 metri per 3 esposta negli spazi sottostanti il Teatro di Brescia.
Il Pontificio consiglio Interreligioso ordina una sua mostra itinerante “Searching for God” che verra’ presentata in occasione del giubileo alla presenza di Papa Giovanni Paolo II nell’aula Nervi in Vaticano.
Grande antologica a Palazzo Bonoris di Brescia.
Nel 2005 con l’alto patrocinio della presidenza del Consiglio dei Ministri espone un’importante mostra antologica a Villa Mazzotti di Chiari (Brescia) .
Nel 2006 e invitata a Stoccolma alla S.ta Eugeniakyrkan con la mostra “Cercando Dio” con l’alto patrocinio del Vaticano.
Nel 2009 col patrocinio del ministero dei beni culturali espone alla ex chiesa di San Francesco a Como.
La Giorgio Mondadori Editore ha pubblicato nella serie dei grandi Maestri due volumi sulle sue opere ed e’ in corso di realizzazione un film sulla sua vita che rappresenterà il suo infinito lavoro (oltre 5000 disegni e 3000 dipinti) e che verra’ presentato in occasione del suo 80esimo compleanno.