Mostra “Shoah: l’infanzia rubata”

A S. Pietro in Atrio in occasione della giornata della memoria

 

Dove: S. Pietro in Atrio, Via Odescalchi, 3, Como
Quando: dal 23 gennaio al 3 febbraio
Orari: lunedì – venerdì 15 – 18; sabato – domenica 9.30 – 12 / 15 – 18
Ingresso: libero

 

In occasione della giornata della memoria, il 27 gennaio, il Collegio Gallio offre ai propri studenti e alla città un’occasione per continuare a riflettere sulla tragedia dell’olocausto. Con il Patrocinio del Comune di Como, la nota istituzione scolastica cittadina allestirà a S. Pietro in Atrio la mostra fotografica “Shoah: l’infanzia rubata”, curata dall’Associazione Figli della Shoah.
locandina-v01-definitiva-screen.jpg-01L’esposizione intende ripercorrere le dure condizioni e le terribili costrizioni alle quali erano sottoposti bambini e ragazzi di religione ebraica durante gli anni della persecuzione nazifascista. A un milione e mezzo di piccole vittime innocenti vennero infatti negati i diritti fondamentali dell’infanzia, quali il diritto al gioco, alla dignità, alla salute, all’identità, all’istruzione, alla libertà, alla tutela e, per ultimo, alla vita.
La mostra, quale bagliore di speranza contrapposto a tale orrore,  presenta anche pannelli corredati da citazioni delle pubblicazioni del pedagogo polacco Janusz Korczak, ispiratore dell’attuale Convenzione Internazionale dei Diritti dei Bambini, che lottò fino all’ultimo per alleviare le sofferenze dei bambini del suo orfanotrofio, situato nel Ghetto di Varsavia.
Costituita nel 1998, l’Associazione Figli della Shoah è formata da Ebrei sopravvissuti alla deportazione, familiari e simpatizzanti. Ne fanno parte volontari che si impegnano affinché non venga dimenticato l’orrore della Shoah e lo sterminio di sei milioni di esseri umani, annientati sia fisicamente che psicologicamente per la sola colpa di esistere.
Le molte iniziative a favore della sensibilizzazione dell’opinione pubblica e soprattutto dei giovani, hanno portato l’Associazione ad avere un ruolo e una risonanza nazionale.
L’Associazione Figli della Shoah ha contribuito, fin dalla sua fondazione, alla campagna di sensibilizzazione per l’approvazione della Legge che ha stabilito nella giornata del 27 gennaio la data annuale celebrativa del Giorno della Memoria a partire dal 2001.
Il 7 dicembre 2011 l’Associazione è stata insignita del prestigioso attestato di Civica Benemerenza nell’ambito dell’Ambrogino d’Oro.

Contatti
Associazione figli della Shoah
Via Sally Mayer 4/6
20146 Milano
Tel. 024152149
www.figlidellashoah.org
info@figlidellashoah.org