Mostra Toni poetici

Al Broletto la bipersonale di Leonardo Santoli e Gianfranco Sergio

 

quando: dal 19 ottobre al 9 novembre 2014 / inaugurazioe sabato 18 ottobre alle 18.30
dove: Broletto, Piazza Duomo, Como
orari: tutti i giorni dalle 11 alle 19
ingresso: libero

 

La MAG – Marsiglione Arts Gallery con il Patrocinio e la collaborazione dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Como presenta la bi-personale di Leonardo Santoli e Gianfranco Sergio, due artisti che fanno parte della storia dagli anni ’80 del secolo scorso, a cura di Edoardo Di Mauro e Salvatore Marsiglione.

Leonardo Santoli

Leonardo Santoli

La pittura sembra subire negli ultimi anni un’attenzione minore da parte del pubblico, inevitabilmente attratto dall’immagine diretta, veloce ed esplicita che solo un immagine fotografica o digitalmente concepita può dare,
ma questo non è il pubblico colto che onora, apprezza e genera la pittura.

Quando si parla di pittura, i due curatori della mostra sono chiamati a definirla, comprenderla e rappresentarla verso il pubblico, mentre i due veri protagonisti, gli artisti, sono chiamati alle armi e onorarla facendola vivere nelle loro simbologie, nei loro colori e nell’offrire emozioni a chi la osserva e la fa propria.

Come dice Edoardo Di Mauro «Leonardo Santoli, attualmente è docente di Tecniche Pittoriche presso l’Accademia di Belle Arti di Urbino, la sua formazione artistica si è svolta in una Bologna che allora conosceva i suoi ultimi anni autenticamente propositivi, se paragonati alla calma piatta ed anestetizzata di oggi, mentre Sergio temprava il suo lavoro nella terra d’origine calabrese, che ancora non conosceva il fiorire di iniziative sul contemporaneo attuale, per poi trasferirsi a Como.

Gianfranco SergioAttualmente i due artisti sono giunti a posizioni omologhe, accomunate dall’uso della pittura, e da una poetica ludica ed irriverente ma al tempo stesso colta e consapevole, che li collega alla parte migliore della tradizione culturale italiana, quella che parla al presente conscia della lezione del passato e poco incline a piegarsi al dettato globale dell’”international style”, sinonimo di “politicamente corretto”. Se le citazioni di Sergio, oltre che dal vissuto sociale contemporaneo, provengono dal corpo della storia dell’arte, le immagini di Santoli vanno in direzione di un’esaltazione della funzione simbolica ed allegorica.»

 

info:
MAG Via Vitani, 31 Como
3287521463
info@marsiglioneartsgallery.com
www.magcomo.it