Omaggio a Sergio Tagliabue

Dal 29 giugno al 31 luglio in Biblioteca

 

Sabato 29 giugno alle ore 16 si inaugura, presso la Biblioteca comunale la mostra Omaggio a Sergio Tagliabue, che espone i quattordici disegni che l’artista, scomparso nei giorni scorsi, aveva recentemente donato al Comune di Como.

Queste opere entrano a far parte della Raccolta grafica comasca contemporanea della biblioteca stessa, che già possiede altre quattordici grafiche che nel tempo l’artista aveva già donato alla biblioteca.

Sergio Tagliabue

Como, 1927 – 2013

19 settembre 1927. Sergio Tagliabue nasce a Como, in località Camerlata, da Alfredo e Elena Clerici.

Sergio Tagliabue, autoritratto

Sergio Tagliabue, autoritratto

“Capita a tutti di pensare alla propria infanzia. Diversi sono i momenti e gli episodi che ricordo con fotografica memoria. [...]
La mia idea fissa era disegnare. Qualche anno dopo la mano era più abile. Allora era in uso la mezz’ora di ricreazione, ma il sottoscritto non andava in cortile a giocare. Con i suoi amati pastelli rimaneva sul banco e disegnava Bibi e Bobo, il signor Bonaventura, Tordella e Arcibaldo e poi, più tardi Topolino, Minnie, Pluto e, più avanti ancora, Mandrake, Lotar e l’Uomo mascherato.

Saper disegnare mi serviva. Essendo negato in matematica, con i compagni usavo il baratto del : disegno = soluzione del problema”.

1940. Inizia a lavorare in uno studio per tessuti
1942. Assunto dalla ditta Brunner & C. di Como, che produce e stampa cartoline postali, approfondisce tecniche di stampa, fotoriproduzione e fotomontaggio
1948. Lascia la Brunner e torna a occuparsi di disegno per tessuto

“La guerra finì e io ritornai all’attività serica che fu un’accademia per la ricerca cromatica e di fantasia nonché per l’apprendimento di svariate tecniche pittoriche: acquarello, tempera, pastello, lacche, smalti …”

1952. Sposa Liliana Longhi
1960 – 1964. Sono gli anni delle frequentazioni degli artisti comaschi: Radice, Galli, Maraja, Rossi, Salardi, Badiali, Eli Riva
1964. Prima mostra personale presso il salone del “Corriere della Provincia”
1967. Da quest’anno si dedica esclusivamente all’attività artistica
1968. Prima personale a Milano alla Biblioteca Sormani
1969. Espone per la prima volta all’estero ad Hannover
1975. Espone al Broletto di Como
1969 – 1980. Si susseguono le sue esposizioni in Italia e all’estero
1980. Esposizione di disegni, opere grafiche e pittoriche alla Biblioteca comunale di Como
1983. Esce la monografia di Luigi Cavadini: Sergio Tagliabue e, con l’occasione viene organizzata un’esposizione al Broletto di Como
1980 – 2000. Tagliabue viaggia nei paesi che si affacciano sul Mediterraneo e nelle isole . I colori e le atmosfere di questi luoghi influenzano le tinte dei suoi dipinti
2002. Disegna il logo per la Società Archeologica comense
1998 – 2003. Tre personali a San Pietro in Atrio:
1998. Sergio Tagliabue: racconto nel tempo
2000. Sergio Tagliabue: ocra e verde
2003. Sergio Tagliabue, ieri e l’altro ieri: retrospettiva degli anni 1950/1980
2006. Esce la monografia di Luigi Cavadini, con uno scritto di Alberto Longatti: Sergio Tagliabue: far pittura
13 giugno 2013. L’artista si spegne a Como, all’età di 86 anni.

 

Omaggio a Sergio Tagliabue
dal 29 giugno al 31 luglio 2013
biblioteca Comunale
inaugurazione sabato 29 giugno, ore 16.00

orari:
da lunedì a venerdì, dalle 9.30 alle 19.00
sabato: dalle 14.00 alle 19.00